Corso Viaggio Musicale attraverso i capolavori della musica classica

In collaborazione con Arte2o e Suoniamo Insieme per Alisa

Nel suo film Manhattan, Woody Allen afferma che alcune delle ragioni per cui valga la pena vivere sono il 2° tempo della Jupiter di Mozart, le incredibili Mele e Pere dipinte da Cezanne, Louis Armstrong e Frank Sinatra...

L’espressione di Woody Allen, seppur condita dalla sua inconfondibile ironia, rivela un concetto alla base della storia dell’arte ovvero che la musica può essere considerata la più primordiale delle arti: ci accompagna sin da quando dimoriamo nella pancia delle nostre madri.

Lo hanno compreso anche gli antichi greci che hanno posto la musica alla base dell’equilibrio dell’universo. Basti pensare alla concezione delle sfere celesti di Pitagora.

Ci viene naturalmente difficile, dunque, ignorare ciò che compositori e interpreti nel corso dei secoli  ci hanno regalato e tramandato.

Perché includere anche gli interpreti in questo caso?

Perché la musica, a differenza delle arti figurative, ha bisogno di un interprete per “decifrare” una scrittura particolare che non fa riferimento ad una lingua parlata, la scrittura musicale (semiminime, crome, biscrome, minime, chiavi di violino, di basso, di tenore…legature, staccati...).

Un interprete non si limita esclusivamente a leggere, ma filtra, attraverso la sua mente e sensibilità, le possibilità tecniche del suo corpo verso ciò che chiamiamo interpretazione.  

Scopo del corso Viaggio Musicale è di approfondire alcuni dei più significativi capolavori del repertorio della musica classica, dal punto di vista del Maestro Hubert, che ha avuto la fortuna di plasmare calcando alcuni dei più prestigiosi palcoscenici accanto ad artisti di fama mondiale.

Non sarà, dunque, la migliore o la peggiore delle interpretazioni, ma sarà certamente unica.

Questo non significa che apprenderete la chiave di volta definitiva di un pezzo, ma potrete comprendere a fondo come la musica abbia due volti, quello scritto e quello interpretato.

Partiremo dunque per un incredibile e variopinto viaggio che toccherà città come San Pietroburgo, Mosca, Vienna, Parigi, con lo scopo di apprendere i segreti e le sfaccettature di capolavori di grandi autori quali J. S. Bach (i Concerti Brandeburghesi), Mozart (dalle Sonate alle opere), Caikovskij (i balletti, le sinfonie), Prokofiev (dai suoi pezzi sinfonici alla musica da camera come il suo Sestetto sui temi ebraici), Smetana (il suo poema sinfonico La mia Patria (i cui temi sembrano richiamare l’Hatikvah), Schumann, Schubert, Schostakovic ecc.

Il corso interattivo, online, semestrale si terrà ogni martedì dalle 18.00 alle 19.30.

Iscrizioni a numero chiuso.

Contributo partecipante 50,00 euro mensili.

IBAN: IT41 P083 2703 2470 0000 0010 000 presso BCC AG. 132.
intestato a Casa Famiglia Pitigliani
Causale: Contributo corso musica

info corsi@pitigliani.it - 3275890801

Maestro

Eduardo Hubert

Pianista, compositore, direttore d’orchestra, didatta e ricercatore, Eduardo Hubert è conosciuto a livello internazionale anche per il suo talento come organizzatore di festival ed eventi particolari come l’edizione del 2000 di Martha Argerich & Friends, il Festival Argerich a Buenos Aires in qualità di coordinatore artistico (dal 2001 al 2005), Festival “Progetto Cenacolo” di Francavilla al mare (CH) come
direttore artistico, manifestazione premiata l’anno 1998 dal Presidente della Repubblica Italiana O. L. Scalfaro.
Si è diplomato presso il Conservatorio Nazionale di Buenos Aires con Antonio De Raco, seguendo la scuola di Vincenzo Scaramuzza. Nel 1974 si è trasferito in Italia perfezionandosi con Fausto Zadra, Carlo Zecchi, Guido Agosti e studiando la direzione d’orchestra con Franco Ferrara e Leonard Bernstein. In seguito ha conseguito la “Licence de concert” e il “Prix de virtuosité” presso il Conservatorio di Losanna.
Ha collaborato con artisti quali Martha Argerich, Sandor Vegh, Jury Bashmet, Luis Bacalov, Franco Petracchi, Ivry Gitlis, Gervase de Peyer, Wolfgang Meyer, Dora Schwarzberg ecc.
Ha creato e diretto la prima Orchestra da camera del Molise “A. Lualdi” e l’Orchestra Filarmonica Adriatica. 

Programma delle lezioni

DICEMBRE

1 dicembre: Guida dei Giovani all’orchestra, Variazioni e Fuga su un tema di Henry Purcell  di Benjamin Britten

8 dicembre: Sinfonia n°40 in sol minore K 550 di W.A. Mozart

15 dicembre:  Il Carnevale degli Animali di Saint Saens e il sestetto di S Prokofiev sui temi ebraici

22 dicembre:  7° Sinfonia di Beethoven

29 dicembre: 5° Sinfonia di Beethoven

GENNAIO

12 gennaio: Debussy - Prelude A L'Apres-midi d’un Faun e Prokofiev - Ouverture su temi ebraici

19 gennaio: Chopin

26 gennaio: Prokofiev Alexander Nevsky

©Il Pitigliani 2020 -  Tutti i diritti riservati  | Design by Calì Agency in collaborazione con Flaminia Hannuna e Manuela Di Nepi

 

 

 

 

 

.

 CHI SIAMO  | PKF  |  NEWSLETTER  |  CONTATTI  |  AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE  |  

Scrivici
Usa questa casella per inviarci un messaggio tramite WhatsApp ...